Coronavirus Veneto, l’allarme di Zaia per i nuovi casi: “Siamo a rischio elevato”. Lunedì l’ordinanza per inasprire le regole

Commentando i nuovi casi di positività al coronavirus registrati in Veneto – che sarebbero conseguenza del comportamento da parte di un imprenditore vicentino che si sarebbe rifiutato di collaborare con le autorità sanitarie -, il presidente della regione Luca Zaia ha spiegato che “siamo in presenza di gente che sa di essere positiva, che rifiuta ricoveri e tamponi, che fa feste e va a funerali, che omettono di dire in quanti erano in auto, di contatti stretti che si lamentano perché non vogliono l’isolamento. Morale, siamo al rischio elevato”

 Una nuova ordinanza restrittiva «per inasprire le regole» sulla prevenzione del contagio del Covid verrà presentata la prossima settimana in Veneto. Lo ha annunciato per lunedì il governatore del Veneto Luca Zaia, alla luce di assembramenti e «comportamenti sconsiderati di troppe persone» evidenziatisi in questi ultimi giorni. «Continuando di questo passo non dobbiamo porci la domanda se il virus tornerà in ottobre, perché l’abbiamo già qui.

Fonte La Stampa

Gianantonio Bevilacqua
Gianantonio Bevilacqua 238 altri articoli
Gianantonio Bevilacqua, giornalista pubblicista dal 1998 Ordine dei Giornalisti - Regione Lombardia. , Esperto di difesa e politica

Scrivi il primo commento

Rispondi, replica o rettifica