Salvini: “Autonomia fondamentale per governare in Veneto”. Ma che faccia tosta !

“Noi non poniamo condizioni, pero’ i veneti hanno votato. E’ il rispetto nei confronti del popolo veneto”. Cosi’ Matteo Salvini rispondendo, durante un incontro a Verona, a una domanda sulla futura alleanza in Veneto con Fratelli d’Italia e sulle possibili posizioni critiche del partito di Giorgia Meloni riguardo all’autonomia regionale. “Se i veneti non avessero votato – ha spiegato – qualcuno potrebbe dire che l’autonomia e’ un capriccio di Salvini e di Zaia, ma il popolo veneto ha votato in massa. E quindi se ti proponi di governare la Regione Veneto e’ chiaro che l’autonomia deve essere fondamentale nell’alleanza” ha concluso Salvini. 

Salvini scimmiotta malamente Zaia e cerca di recuperare consensi personali che non ha più in Veneto. Le elezioni regionali saranno, nel bene e nel male una partita che vedrà un solo protagonista, Luca Zaia. Ricordare, da parte del Capitano, il referendum nel quale i veneti hanno a gran voce chiesto l’Autonomia nel 2017, dimenticando che per 15 mesi la Lega ha traccheggiato al Governo senza giungere a nulla, anzi, demolendo quel poco che era stato concordato nella legislatura precedente tra il Governo Gentiloni ed i tre Governatori di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, e mostrando alcuni Ministri leghisti (ndr Bussetti) acerrimi nemici dell’Autonomia stessa, appare come una colossale presa per i fondelli, una ennesima butade elettorale che il Segretario leghista abilmente plasma in funzione della sede ove si trova. Dal baciare il santino a Napoli a inneggiare alla Autonomia in Veneto. Tutte gran balle finalizzate solo alla smania di potere e di poltrone nel tentativo di frenare la caduta iniziata l’8 Agosto 2019, giorno in cui fece harakiri affossando il suo stesso Governo.

Gianantonio Bevilacqua
About Gianantonio Bevilacqua 238 Articles
Gianantonio Bevilacqua, giornalista pubblicista dal 1998 Ordine dei Giornalisti - Regione Lombardia. , Esperto di difesa e politica

Be the first to comment

Rispondi, replica o rettifica