Bergamo, test e tamponi gratuiti per i residenti.

Test sierolocigi ed eventuali tamponi gratuiti per il cittadini di Bergamo dai 18 ai 64 anni. Questo l’annuncio del sindaco della città Giorgio Gori durante la conferenza stampa convocata nel pomeriggio a presentazione del progetto “50 mila test per Bergamo”.

L’operazione, che si svolgerà con la supervisione di ATS Bergamo e Regione Lombardia, è stata finanziata dal Comune e da alcuni privati.

In pratica chi volesse può effettuare il test sierologico prenotandosi a partire da domani, venerdì 12 giugno, mentre i prelievi partiranno lunedì 15, anche attraverso l’applicazione “oggicomestai.it” ma presto verrà attivato anche un call center. Chi dovesse risultare positivo al test sierologico dovrà restare in isolamento fiduciario: entro 48 ore verranno sottoposti a tampone ed entro ulteriori 48 ore sapranno se l’infezione è ancora in corso o meno.

La previsione è quella di esaurire entro cinque settimane la dotazione che per il momento è di “50 mila test sierologici e fino a 20 mila tamponi, che coprono il 70 per cento circa del target“. Ciò significa che “se aderisse il 50 per cento” potrebbe essere esteso anche “agli over 65”, mentre se l’adesione dovesse essere del 45 per cento, “saremo in grado di farlo a tutti i cittadini di Bergamo dai 10 anni in su” ha spiegato Giorgio Gori.

Stiamo cercando di ridare fiducia ai cittadini. Pensiamo che questo sia modo per fare prevenzione e fare emergere gli ultimi casi positivi e darli in carico all’Ats – ha aggiunto il sindaco – che li seguirà secondo le procedure, con l’obiettivo di azzerare i contagi”.

Roberto Pisani
Roberto Pisani 102 altri articoli
Regista televisivo e teatrale

Scrivi il primo commento

Rispondi, replica o rettifica