Quando gli assembramenti li provoca lo Stato

Il passaggio di poco fa a Torino delle Frecce Tricolori crea assembramenti di centinaia di persone

Giusto scagliarsi contro la movida che provoca in tutte le città preoccupazione per il rischio di nuovi contagi. Quando però gli assembramenti sono provocati di fatto dallo Stato, allora va tutto bene.

Oggi le Frecce Tricolori hanno iniziato il loro particolarissimo tour per le città del paese, passando prima sulla Lombardia, su Milano ed anche su Codogno per poi spostarsi in Piemonte con il passaggio sopra alla città della Mole.

Peccato, e si poteva prevedere, che l’esibizione abbia concentrato centinaia di persone nei punti salienti delle città. A Torino come vedete dall’immagine di apertura, la ressa è impressionante, di gran lunga superiore a qualsiasi movida.

E le esibizioni non termineranno qui, proseguiranno su tutta la penisola fino alla manifestazione romana del 2 Giugno.

In un periodo dove tutti gli amministratori si stracciano le vesti per impedire, più a parole che con i fatti per la verità, gli assembramenti, un grosso complimento alle istituzioni centrali per la lungimiranza nel non aver minimamente previsto ciò che accade sempre al passaggio delle Frecce tricolori. Alla faccia del buon esempio

Fonte Dagospia

Gianantonio Bevilacqua
About Gianantonio Bevilacqua 238 Articles
Gianantonio Bevilacqua, giornalista pubblicista dal 1998 Ordine dei Giornalisti - Regione Lombardia. , Esperto di difesa e politica

Be the first to comment

Rispondi, replica o rettifica