Castelli: Il tema dell’Autonomia è andato in cantina. Non ci difende più nessuno (video)

E’ con un video su Facebook che l’ex Ministro della Giustizia, Roberto Castelli da Lecco, classe 1946, riprende un tema, da mesi sopito dalla emergenza coronavirus. L’Autonomia.

E l’attacco parte verso Vito Crimi, capo politico del Movimento 5 Stelle che alcune settimane fa chiedeva conto a Fontana, presidente di Regione Lombardia, di come fossero stati spesi 8 milioni che il decreto “Cura Italia” aveva assegnato alla regione.

50 miliardi all’anno di residuo fiscale che sono mille miliardi da quando esiste l’euro e ci vengono a chieder conto di 8 milioni, lo sfogo di Castelli.

Era tempo che l’ex Ministro leghista non prendeva posizioni sui social così nette, arrivando anche a chiedersi “chi ci difende adesso” sottintendendo che la sua Lega Nord non esiste più e manca una figura che riprenda in mano la questione settentrionale.

E conclude Castelli con una indicazione di strategia, contraria a quella intrapresa da Matteo Salvini che il 2 Giugno sarà a Roma. “Di fronte all’attacco forsennato dei centralisti, vedo che le risposte sono veramente poche. Dobbiamo fare manifestazioni forse più a Milano che a Roma

Il messaggio è chiaro. Ed in un momento dove alcune crepe nella nuova Lega salviniana sono evidenti, forse è ora che chi è rimasto nell’ombra fino ad ora, cominci a farsi sentire.

Gianantonio Bevilacqua
Gianantonio Bevilacqua 238 altri articoli
Gianantonio Bevilacqua, giornalista pubblicista dal 1998 Ordine dei Giornalisti - Regione Lombardia. , Esperto di difesa e politica

Scrivi il primo commento

Rispondi, replica o rettifica