Il Nord non avrà il tempo di piangere i morti. Tornerà a pagare più di prima

Puntuali come un orologio i rischi paventati di sommosse popolari al sud. La soluzione? Estendere il reddito di cittadinanza

E ti pareva, al Nord continua la strage degli innocenti al ritmo ormai di quasi mille al giorno, peggio di una guerra. Nessun paese ha questi numeri ed un perché ci sarà, non basta dire che siamo anziani. Al Sud invece, puntuali come un orologio svizzero, cominciano ad uscire (ma non erano riservate?) le note di intelligence che paventano sommosse popolari, assalti ai supermercati. Insomma la malavita organizzata potrebbe riconvertire le proprie attività, anch’esse ferme per l’emergenza, puntando a sfruttare il malcontento sociale.

Il Nord non avrà il tempo di piangere i morti. Tornerà a pagare più di prima 1 Nord Notizie
La Repubblica

Cosi come non avevamo dubbi che alcuni esponenti del Governo, primo fra tutti il Ministro per il sud, Giuseppe Provenzano (un nome una garanzia), avrebbero estratto dal cilindro la ricetta magica. “Serve una riforma fiscale: chi ha più deve dare di più. La patrimoniale? Sono tante le formule per una tassazione davvero progressiva” ed aggiunge “Bisogna agire subito, è a rischio la tenuta democratica. Il reddito di cittadinanza va esteso”. Quando vuoi creare le condizioni per provvedimenti straordinari, tiri fuori che è a rischio la tenuta democratica, film già visto….

Il Nord non avrà il tempo di piangere i morti. Tornerà a pagare più di prima 2 Nord Notizie
La Gazzetta del Mezzogiorno

Ma non vi vergognate? Rappresentanti del più bieco parassitismo, che ritenete dovuto ogni ulteriore sacrificio chiesto a donne e uomini che lavorano al Nord. Poi vi offendete se la Palombelli dice che al Nord si muore perchè si lavora….Potevate avere almeno il buon gusto di aspettare che i morti al Nord finissero di cadere a grappoli, invece no, ricominciate la spremitura, più violenta di prima.

Altro che recuperare i 110 miliardi che il Nord “devolve” annualmente a Roma ed ad Sud, altro che rivendicare la propria libertà di potersi gestire con l’Autonomia. Già si stanno preparando le truppe per stringere ancora di più il giogo al collo di chi ha sempre pagato tutto e che finora non ha osato mai ribellarsi.
Fino a quando i cittadini del Nord saranno somari zitti?

Gianantonio Bevilacqua
Gianantonio Bevilacqua 238 altri articoli
Gianantonio Bevilacqua, giornalista pubblicista dal 1998 Ordine dei Giornalisti - Regione Lombardia. , Esperto di difesa e politica

Scrivi il primo commento

Rispondi, replica o rettifica